Andrea Delitala, Head of Investment Advisory, torna con il consueto aggiornamento della strategia di investimento per Maggio, dipingendo il quadro di una fase interlocutoria, in cui né gli spunti né le iniziative delle Banche Centrali riescono ad imprimere una direzione precisa al mercato.
Dati poco incoraggianti arrivano dall’America, dopo l’illusione di una buona ripresa, e non è un caso che la presidente della FED, Janet Yellen, si sia dimostrata estremamente cauta in tutti i suoi ultimi interventi.

Il mercato è scettico, rispetto ai due rialzi ancora incorporati nella aspettativa ufficiale da parte della Banca Centrale americana. La delusione più grande arriva forse dal Giappone, suscitando un nuovo importante rafforzamento dello Yen.
Uno scenario in cui le politiche monetarie sembrano non poter più spingere, consapevoli forse che si è vicini al limite di efficacia delle misure a disposizione e dei possibili effetti perversi dei tassi negativi, che rischiano di suscitare nei consumatori un atteggiamento conservativo e un conseguente aumento dei risparmiatori.

La fotografia di maggio è quella di un mercato che fatica a trovare nuovi spunti, in cui i Bond continuano a sorprendere positivamente.