Dopo sette anni, il Roadshow di Pictet rappresenta ormai un appuntamento fondamentale per il Gruppo e per i promotori finanziari. Lo ha confermato anche l'ultima serie di incontri, partiti il 7 maggio: il Roadshow estivo è stato un successo a cui hanno partecipato oltre 2 mila professionisti del settore. Un successo suggellato non solo dai numeri: ogni tappa continua infatti a registrare livelli di soddisfazione in continua ascesa, anche grazie al lavoro degli 8 relatori che si sono alternati nel corso di questa edizione per presentare le best ideas di investimento e le scelte di portafoglio consigliate dal team di Advisory, oltre che l’outlook sui mercati per la seconda metà del 2015.
 
Le cifre più significative del Roadshow dimostrano ancora una volta l'impegno di Pictet, orientato a consolidare il rapporto con i financial advisor direttamente sul loro territorio. Non sono i promotori a muoversi verso Pictet per ricevere oltre 40 ore di formazione: è Pictet che va incontro agli advisor e ai family banker. Questa edizione del Roadshow ha toccato 15 città, partendo da Cagliari il 12 maggio e arrivando a Napoli il 2 luglio: 70 ore di viaggio e oltre 5 mila chilometri in quasi 50 giorni.
 
Il Roadshow estivo bissa le performance di quello invernale che, dal 13 gennaio al 2 aprile, era stato accolto da 3 mila professionisti in 27 città italiane. L'obiettivo, con le alte o con le basse temperature, non cambia: aggiornare i collaboratori di Pictet e, allo stesso tempo, rinsaldare la fiducia tra il Gruppo e i promotori che lo rappresentano. Perché non si tratta solo di un rapporto tra professionisti, ma anche e soprattutto tra persone.   
 
Passa anche da qui il successo di Pictet. Per questo il Roadshow è un elemento così centrale e per questo, dopo alcune settimane di pausa, ripartirà ad ottobre un nuovo ciclo di incontri.