Il 2015 sta per proseguendo con dati record in termini di raccolta netta epatrimonio gestito. Tale successo è in gran parte da ascriversi alla fenomenale ascesa delle reti di promozione finanziaria nel nostro Paese. E ciò che ha reso possibile il decollo dell’intera industria del risparmio gestito è senza dubbio da ricondurre all’efficacia del modello di distribuzione basato sul ruolo del promotore finanziario, figura professionale da sempre al centro di attività formative organizzate e promosse da Pictet.

Sette anni di successi
Ormai dal 2008, infatti, Pictet si conferma punto di riferimento per laconsulenza finanziaria, studiando e offrendo servizi e strumenti utili per lo sviluppo professionale dei Financial Advisors
In sette anni di successi, i Roadshow Pictet hanno registrato una crescita costante, sia per numero di adesioni - 2.000 nel 2012, 2.500 nel 2013 e oltre 2.600 lo scorso anno - sia per il grado di soddisfazione espresso dai partecipanti: il sondaggio condotto da GFK Eurisko tra i promotori, infatti, premia Pictet con giudizi positivi su supporto commerciale, efficacia e originalità dei contenuti formativi e capacità di creare eventi che rispondano alle reali esigenze della platea. 

Il progressivo incremento del numero di iscritti è una tendenza che si mantiene costante, in questo 2015: dal 13 gennaio al 2 aprile, da Como a Frosinone, passando per altre 25 città italiane, il Roadshow invernale di Pictet appena concluso ha visto la partecipazione di oltre 3.000 professionisti del settore, consacrandosi ormai come un appuntamento tradizionale, che ogni anno si rinnova per cogliere gli spunti offerti da un mercato in rapida evoluzione e che, dopo una pausa di poche settimane, si prepara a ripartire verso 15 nuove destinazioni in tutta la penisola.

Il ruolo dei promotori
Roadshow, per Pictet, rappresentano un'opportunità per consolidare fiducia e stima reciproche, fondamentali per la costruzione di un rapporto professionale efficace. Soprattutto in un modello di distribuzione basato sulla figura del promotore finanziario, che ha un ruolo fondamentale nel rendere l'industria del risparmio gestito un fattore di sviluppo per il Paese. 

Il successo del Gruppo passa, infatti, attraverso quello del singolo financial advisor. Perché l'esperienza e la prospettiva di un investimento futuro si basano prima di tutto sulla qualità del servizio, che non può prescindere dal rapporto tra le persone.  
Il roadshow è, in fin dei conti, la massima espressione di questo approccio: un’occasione per confrontarsi con promotori e private bankeritaliani e il momento giusto per ottenere riscontri in tempo reale da parte dei consulenti, al fine di massimizzare i risultati e la qualità della propria offerta. Giorno dopo giorno.

Ecco perché, concluso il Roadshow invernale, Pictet è già pronto a ripartire: il 7 maggio si darà il via al Roadshow estivo, con una nuova serie di incontri e formazione gratuita.