L’attenzione per l’ambiente, la sostenibilità e il contesto sociale possono sposarsi con il mondo degli affari. Anzi, devono farlo. EXPO Milano 2015 sarà un’occasione unica per diffondere questi valori, ma la sensibilizzazione deve partire da chi è parte attiva del business. È questo l’obiettivo dell’evento speciale del 7 maggio che Pictet dedicherà proprio a queste tematiche, dal titolo "Sostenibilità ambientale e benessere alimentare - una buona ricetta per il wellness finanziario degli italiani".
 
Pictet a EXPO, una giornata di confronto
Un incontro riservato a promotori finanziariprivate bankers econsulenti finanziari per ragionare su temi così diversi e allo stesso tempo così importanti come il benessere alimentare, la sostenibilità ambientale e il wellness finanziario.
Dopo il benvenuto del Direttore Generale di Pictet Asset Management Luca Di Patrizi, la discussione sarà arricchita dagli interventi di Luciano Diana, Senior Investment Manager di Pictet Asset Management, Nino Tronchetti Provera, Fondatore e Managing Partner di Ambienta SGR e dal patron di Eataly Oscar Farinetti.
 
EXPO per abbattere le disuguaglianze
Sono già quasi 10 milioni i biglietti venduti per EXPO, come ha affermato l’assessore alla Casa, Housing sociale, Expo 2015 e Internazionalizzazione delle imprese, Fabrizio Sala. Il che significa che la soglia dei 20 milioni di visitatori verrà ampiamente superata. Una cifra importante per riflettere sullo squilibrio alimentare del nostro mondo: sono circa 870 milioni le persone considerate denutrite. Allo stesso tempo sempre più individui soffrono di disturbi per il troppo cibo o per un’alimentazione scorretta.
 
La missione sociale di Eataly
Dal 2007 la catena alimentare fondata da Oscar Farinetti si propone la divulgazione della cultura del cibo a partire dall’offerta di prodotti sani e certificati, fino all’organizzazione di corsi di cucina e didattica culinaria. Cibo e conoscenza, filiera e rispetto per i produttori e l’ambiente. Perché la distribuzione ha una grande responsabilità verso le future generazioni: soddisfare le esigenze dei clienti, evitare gli sprechi e utilizzare le risorse naturali a un ritmo sostenibile, in modo da permettere loro di rigenerarsi.
 
Energia e sostenibilità ambientale, il focus di Pictet
Il settore dell’energia è forse quello che più di ogni altro ha forti impatti in materia di sostenibilità. Ecco allora che Pictet studia tutti i trend a disposizione per capire in che direzione investire. I prezzi del petrolio, che rimarranno elevati, favoriranno la transizione energetica. Il nucleare perderà attrattiva. La domanda di prodotti ad alta efficienza energetica da parte di imprese e consumatori registrerà un forte aumento. Il gas naturale entrerà in una nuova era. Le tecnologie sulle energie rinnovabili si sposteranno verso est, in Asia.

Queste sono solo alcune delle tendenze analizzate dai nostri esperti. La lente d’ingrandimento si posiziona sulle compagnie che possono vantare tecnologie e competenze per gestire la transizione energetica: per chi intende investire sul medio-lungo periodo, aziende di questo tipo possono rappresentare interessanti opportunità