SPAC
Glossario

SPAC: La Special Purpose Acquisition Company (SPAC) è una società costituita per fare un investimento collettivo per poi sciogliersi. Più specificamente, si tratta di un veicolo di investimento quotato costruito da soggetti del mondo della finanza (sponsor) per reperire, attraverso il collocamento della liquidità raccolta dagli investitori (investor), le risorse finanziarie per acquisire partecipazioni, solitamente di minoranza, in società non quotate di medie (target). Queste società, dette società operative, per effetto di una fusione inversa (business combination) con la SPAC, si ritrovano a essere quotate in Borsa. La SPAC, in pratica, è un acceleratore di IPO, offerta pubblica iniziale, un nuovo modo di fare private equity.
 
Le SPAC in Italia hanno iniziato a quotarsi in Borsa Italiana nel 2011 e sono quasi tutte arrivate alla quotazione in Borsa. La qualità e lo standing dello sponsor sono i requisiti alla base del successo della SPAC, la cui durata è limitata a 24 mesi. Le SPAC hanno profilo di rischio molto basso, per un tempo limitato, ma possibilità di guadagno anche molto elevate se l'operazione giunge a conclusione.
 
Se nell’arco di due anni lo sponsor non sia stato in grado di individuare l’azienda target, gli investor vengono rimborsati integralmente. E nel caso in cui gli investor siano contrari alla business combination proposta dallo sponsor, possono uscire dall’investimento recuperando il 100% del capitale investito se la business combination viene approvata dalla maggioranza. Inoltre gli investor ottengono solitamente a titolo gratuito un determinato numero di warrants per le azioni ordinarie detenute nella SPAC, che possono essere convertiti entro cinque anni dalla Business Combination in azioni quotate della società operativa.

Share
Iscriviti alla Newsletter per ricevere notizie e aggiornamenti dal mondo Pictet