PIL (Prodotto Interno Lordo)
Glossario

PIL (Prodotto Interno Lordo): Il Prodotto Interno Lordo (PIL) o, in inglese, GDP (Gross Domestic Product), è il valore complessivo dei beni e servizi prodotti all’interno di un Paese in un certo periodo di tempo. L’andamento del PIL rappresenta una misura chiave per monitorare la ricchezza e lo stato di salute dell’economia di un Paese, anche se non comprende alcuni elementi fondamentali per valutare il livello di benessere.
 
La differenza con il Prodotto Nazionale Lordo (PNL) è che quest’ultimo è in parte conseguito all’estero. Del PIL infatti fanno parte i profitti realizzati dalle imprese straniere in Italia, ma i profitti realizzati dalle imprese italiane all’estero fanno parte del PNL e del PIL dello Stato in cui hanno sede queste imprese.
 
Un’altra differenza da fare è quella tra PIL nominale e reale. Il primo misura il valore finale della produzione in un certo periodo ai prezzi di quel periodo. Il secondo esprime invece il valore reale della produzione di beni e servizi, sterilizzato dall’effetto dell’inflazione.
 
Il PIL pro capite si ottiene invece dividendo il PIL per la popolazione, e fornisce una misura del benessere medio dei cittadini.
 
Come si calcola il PIL? Esistono tre diverse metodologie per calcolare questa grandezza. La prima, il “Metodo della spesa”, permette di ottenere il PIL tramite la somma dei consumi, degli investimenti della spesa pubblica e delle esportazioni nette. Il secondo metodo è il cosiddetto “Metodo del valore aggiunto”, che prevede di sommare il valore aggiunto dei beni e dei servizi prodotti dalle imprese. Infine, il “Metodo dei redditi” prevede la somma delle retribuzioni e dei redditi da capitale. Tutti e tre i metodi conducono allo stesso risultato. 

Share
Iscriviti alla Newsletter per ricevere notizie e aggiornamenti dal mondo Pictet