Abbiamo visto nei precedenti Megatrend come l'innovazione digitale stia avanzando nel campo della diagnosi clinica attraverso l'utilizzo di dispositivi, come Trace, in grado di catturare i dati provenienti dal nostro corpo e comunicarli direttamente al medico specializzato. Questa tecnologia è in grado di fornire, "real time", dei feedback sulla nostra salute ed aiutare i pazienti malati di specifici disturbi, come il diabete o altre malattie cardiovascolari, integrandosi al processo diagnostico. Stiamo parlando di innovazioni che vanno oltre IoT e wearable a cui si aggiunge un'ulteriore importante dimensione, quella dei dati. 

L’analisi dei Big Data e la genomica stanno svelando una grande quantità di informazioni sulla nostra salute, aprendo le porte alla nuova era della medicina personalizzata. Per ogni paziente, potrebbe esserci un farmaco ad hoc. E studiando le variazioni del genoma, si può addirittura intervenire per prevenire alcune malattie. C’è ancora molta strada da fare, ma il mercato dei farmaci personalizzati ha già raggiunto il valore di 42 miliardi di dollari.

 
Due scenari a confronto

Immaginiamo di avvertire delle palpitazioni cardiache. Oltre alla preoccupazione del non sentirsi in buona salute, bisogna anche pensare a prenotare visite ed esami medici. Il che, in molti casi, resta complicato e macchinoso. Senza dimenticare che bisogna aspettare i risultati per capire cosa non va.
 
Ora immaginiamo uno scenario alternativo, in cui l’esperienza medica del paziente è almeno un po’ meno traumatica. In questo nuovo scenario, i dati sullo stato di salute sono già disponibili e trasmessi immediatamente al medico. Il quale, a questo punto, potrebbe quindi essere in grado di fare una diagnosi immediata e prescrivere subito un farmaco su misura, adatto al profilo genetico del paziente. E tutto questo potrebbe accadere nel giro di un paio d’ore.
 
Il secondo scenario non è così lontano come si potrebbe pensare. La medicina personalizzata sta crescendo rapidamente, aprendo le porte a un mondo tecnologicamente avanzato, più efficiente e meno costoso di valorizzare quello che i medici fanno da millenni – ossia prendere le decisioni giuste su prevenzione, diagnosi e trattamento delle malattie. Ma questa volta lo fanno con le informazioni che arrivano dal nostro profilo genetico, producendo trattamenti personalizzati per il singolo paziente. Il futuro della salute è personalizzato.