Ben presto potremmo vedere una rivoluzione tecnologica senza precedenti nel mondo della medicina. App e wearable device, i dispositivi indossabili come i Google Glass, possono trasformare completamente il ruolo di medico e le abitudini del paziente. Portando così a ripensare interamente l’industria dell’health care, con grandi vantaggi per tutti.

Serve ancora tempo e sperimentazione prima di fare il grande salto, ma gli obiettivi di ricercatori e scienziati sono davvero sfidanti. Con i dispositivi costruiti nel modo corretto si possono abbattere i costi sanitari e rendere più veloce e precisa la filiera ospedaliera. Oltre a dare slancio alla medicina personalizzata.

I possibili utilizzi dei Google Glass

Finora sono stati pensati diversi impieghi dei Google Glass. Grazie alla condivisione di testi, contenuti audio e video i medici possono visualizzare i parametri vitali del paziente in tempo reale ancora prima di arrivare in sala operatoria. Oppure possono “sfogliare” la cartella clinica virtuale durante l’intervento attraverso le applicazioni di realtà aumentata. Inoltre, il medico curante può inviare comunicazioni a paramedici e colleghi che si trovano in un’altra zona dell’ospedale o che stanno rientrando in ambulanza. In questo modo si possono assicurare le cure dei migliori specialisti nel minor tempo possibile. E in alcuni casi poche decine di secondi possono fare la differenza. Infine, con il dispositivo di Big G si possono formare i nuovi studenti mostrando loro che cosa accade durante le operazioni. Il live streaming direttamente dagli occhi del medico operante è già stato sperimentato negli Stati Uniti e ha riscosso grandi consensi.

Dalle ricette mediche alle app

Una volta risolto il quadro normativo anche in Italia i camici bianchi intensificheranno l’utilizzo di app per tablet e smartphone. Sia per sé stessi che per i propri pazienti. Questo tipo di risorse possono servire per informare i cittadini riguardo a tecniche di prevenzione delle malattie, ma anche per monitorare, raccogliere e gestire i dati dei malati mentre sono a casa. Ciò significa risparmiare tempo e denaro, ma soprattutto permetterebbe ai medici di razionalizzare i propri sforzi e concentrarsi sui casi più urgenti e complessi.

Il fondo Pictet-Health

Se cambiano gli strumenti devono per forza cambiare anche le compagnie che operano in questo settore. Un nuovo scenario definirebbe vittoriosi e vinti nella corsa agli armamenti tecnologici. Pictet ha lanciato ad aprile il fondo Pictet-Health che ha come obiettivo l’analisi e la ricerca di società del comparto Salute con un alto potenziale di crescita da inserire nel proprio portafoglio. Anche per questo riserverà una particolare attenzione all’evoluzione dell’utilizzo dei dispositivi wearable e delle app in medicina. La rivoluzione è appena iniziata.