Ci sono varie figure che lavorano dietro le quinte del settore investimenti. Quali sono, cosa fanno esattamente e quanto, il loro lavoro, influisce sui nostri investimenti?
 
1. Consulenti finanziari (advisor)
I consulenti sono il principale punto di contatto tra il clienti e l’industria dell’asset management. Sono specialisti qualificati per aiutare i clienti a stilare un piano di investimenti basato su specifici obiettivi e diversi livelli di propensione al rischio. In alcuni casi, i consulenti potrebbero richiedere periodici incontri per informare il cliente degli sviluppi del loro lavoro e proporre eventuali modifiche nel portafoglio degli investimenti. I consulenti sono pagati dai clienti stessi, cioè gli investitori, o con degli stipendi fissi (fee) o con delle commissioni in base ai risultati. In alcuni casi vi può anche essere un mix tra le due modalità di pagamento.
 
2. Gestori di fondo (fund manager)
I fund manager, gestori di fondi, sono professionisti responsabili dell’implementazione di una strategia predeterminata per la gestione di un fondo, tramite la costruzione e la cura di un portafoglio variegato di azioni, obbligazioni o altro. I fund manager scelgono quali asset comprare o vendere, quando farlo, e decidono come bilanciare i titoli con l’obiettivo di gestire al meglio il rischio. A loro volta, possono anche supervisionare e coordinare un team di analisti e altri esperti che studiano i mercati, i livelli di rischio e le opzioni di investimento. I fund manager sono pagati con uno stipendio dal gestore degli investimenti. Questa retribuzione potrebbe includere anche bonus legati alle performance.
 
3. Analisti
Di solito lavorano con i gestori di fondi. Il lavoro degli analisti consiste nell’esaminare vari aspetti del mercato e lavorare per la costruzione del portafoglio del fondo. Per fare questo, studiano ricerche e report di singole società o settori industriali, oltre a incontrare in molti casi i manager delle stesse società. Gli analisti monitorano e comparano il rischio del portafoglio con il mercato, e se questo è in linea con il profilo di rischio dichiarato dal fondo. Le loro ricerche aiutano i gestori dei fondi a decidere come meglio costruire il portafoglio, e quali asset comprare o vendere.
 
4. Economisti
Il ruolo dell’economista è guardare sia ai fattori macroeconomici sia a quelli microeconomici che condizionano l’economia, e quali impatti potrebbero avere sul portafoglio di investimenti. Guardano sia agli effetti di breve termine, ma provano anche a fare delle previsioni sui trend di lungo termine che potrebbero avere un’influenza sugli investimenti, come inflazione, tassi di interesse, andamento delle valute, volatilità di mercato. Studiano gli indicatori economici, non solo dei Paesi e delle regioni nei quali il fondo investe, ma anche quelli di altre economie che potrebbero influenzare il fondo.
 
Di cosa discutere con il proprio consulente?
Per gli investitori che devono scegliere un fondo di investimento, il fund manager ha un ruolo chiave. I consulenti possono dare consigli sull’approccio che un gestore di fondi deve avere e sulle differenze di approcci tra diversi gestori. Le performance passate di un gestore di fondi, però, non sono un’indicazione della performance futura. Il consulente ha un ruolo fondamentale anche nell’esporre ai propri clienti i rischi connessi agli investimenti.